default logo

Ieri, domenica 20 maggio, oltre trecento persone hanno partecipato alla tradizionale merenda di Avis Faenza, nella cornice dell’area verde del Centro sociale “Il Borgo”, in via Saviotti. Hanno allietato il pomeriggio il piano bar di Gabriele Bertozzi e l’esibizione di ginnastica ritmica e danza delle giovanissime dell’associazione Diamante Torelli di Faenza, nonché l’esibizione di danza orientale del ventre Taqsim. A tutti i soci effettivi è stata offerta una merenda a base di ficattola fritta con prosciutto crudo o formaggio e rucola, polenta al ragù, patatine fritte, dolci della casa, vino e acqua minerale.

«L’iniziativa ha registrato una partecipazione soddisfacente, grazie anche alla bella giornata di sole – commenta Angelo Mazzotti, presidente di Avis Faenza – La merenda rivolta ai nostri soci è un’iniziativa consolidata, che ripetiamo con lo stesso successo ogni anno al Centro sociale “Il Borgo”. A tal proposito ringrazio il presidente Dante Ranzi per l’ospitalità».

Lo stesso Ranzi era socio di Avis Faenza fino a tre anni fa, fino cioè al sopraggiungere del limite di età per la donazione. «Il nostro è il secondo centro sociale più grande della Romagna – racconta il presidente del “Borgo” – Abbiamo circa 1150 soci. E ospitiamo vari corsi: di ginnastica, per imparare a suonare la chitarra, per imparare a fare la sfoglia, etc… Non è facile gestire il tutto, ma facciamo il possibile».

Un grazie anche a tutti i volontari che hanno lavorato nella cucina del circolo e nello stand per la distribuzione delle merende. Un impegno non indifferente. Basti dire che sono stati lavorati 50 chili di farina soltanto per fare le ficattole.