default logo

E’ partito nel modo migliore il progetto “Rete Avis Lavoro – Faenza Città del Dono”, ideato dall’Avis Faenza per intercettare nuovi possibili donatori direttamente sul posto di lavoro, in collaborazione con le aziende. La prima realtà economica ad aver aderito all’iniziativa è stata la Bcc Ravennate Forlivese e Imolese. Ben 28 lavoratori faentini della banca hanno sposato la causa effettuando gli esami di idoneità, quindi entrando nel percorso della donazione di sangue, midollo osseo ed organi (sono coinvolti nel progetto anche Admo ed Aido).

Il presidente di Avis Faenza, Angelo Mazzotti, ha scritto alla presidenza della Bcc Ravennate Forlivese e Imolese una lettera per esprimere «il più vivo ringraziamento a dirigenti e lavoratori della banca, che hanno fatto proprio lo spirito del progetto. Il continuo e crescente bisogno di sangue fa sì che il donare sia oggi quanto mai prezioso, pertanto esprimiamo riconoscenza ai lavoratori, nonché ai loro dirigenti che hanno permesso di realizzare gli esami di idoneità alla donazione in orario di lavoro».

Nel 2018 Avis Faenza continuerà a spendersi in questa nuova iniziativa, incontrando altre aziende e lavoratori. A tal proposito, sono già state contattate Cisa, Toro Rosso, Cmcf e Diennea.